• gio, 16. marzo 2023
  • 19:00
  • Innsbruck, Neue Galerie (Rennweg 1)

Chatbot Knigge vi invita al Salon, un evento organizzato da islandrabe

Islandravi invita a un chatbot salon nell'ambito della mostra Ecologies of Care per esplorare insieme le misure e i criteri di successo della comunicazione e delle relazioni interpersonali.
Programma dell'evento: Il chatbot Knigge sarà presentato come introduzione al salone. Verranno fornite informazioni sulla storia del software, sulla base dei contenuti e sulle intenzioni perseguite. In seguito, i visitatori saranno invitati a dialogare direttamente con Knigge. Dopo questa esperienza, le scoperte della scienza culturale sul rapporto tra uomo e macchina basate su Knigge conducono a un dialogo aperto che offre spazio per uno scambio congiunto sudrücken e la risposta alle domande.
La comunicazione è il prerequisito fondamentale per trovare un terreno comune, ed è attraverso la comunicazione che la cura e la compassione diventano possibili.
l'artista multimediale e scienziato culturale Richard Schwarz si pone questa domanda da diversi anni e organizza workshop e gruppi di discussione sotto l'etichetta islandrabe in spazi pubblici, scuole e aziende per affrontare il tema passo dopo passo. Allo stesso tempo, sta facendo ricerche sullo stato della nostra comunicazione quando mettiamo sempre più tecnologia tra di noi. Dal 2022 ha programmato Knigge, un chatbot che ha riempito con i risultati dei workshop e con il quale è ora possibile chattare sul parlare. In questo modo, è possibile raccogliere idee di comunicazione di successo nello scambio con la macchina.
Knigge rivela sempre la sua identità meccanica durante la conversazione e ne fa un argomento di discussione, in modo da essere riconoscibile come interlocutore della macchina. Questo crea irritazioni nel corso della conversazione, attraverso le quali le condizioni di base della comunicazione interpersonale, come il ruolo delle emozioni e la capacità di empatia, o l'interazione tra aspettative soddisfatte o non soddisfatte nello scambio con l'altra persona, diventano riconoscibili e chiare. In definitiva, il nostro bisogno umano di essere percepiti e compresi, ma anche di percepire e comprendere l'altra persona, viene messo alla prova.
Il chatbot Knigge, programmato da Richard Schwarz, si basa sulle stesse funzionalità di ELIZA, il primo programma di intelligenza artificiale sviluppato nel 1966 che fingeva di parlare e interagire con gli esseri umani. Il nome del bot, invece, si rifà allo scrittore Adolph Freiherr von Knigge (1752-1796), che nelle sue opere trattava i concetti di interazione con gli esseri umani. Nella mostra Ecologies of Care, Richard Schwarz ha installato un ambiente in cui la comunicazione tra i visitatori della mostra e la macchina è attivamente facilitata da due smartphone. Le conversazioni che avvengono nel corso della mostra sono a loro volta incorporate nello script del chatbot e servono come base per sviluppare costantemente il chatbot e "insegnargli" a creare dialoghi sempre più "coerenti" sulle relazioni interpersonali e sull'influenza della tecnologia.
Attraverso questa crescente partecipazione collettiva al Chatbot Knigge, la capacità di dialogo della macchina continua a crescere e ogni dialogo stesso diventa parte dell'opera d'arte complessiva.
islandrabe.com

  • Prossime date
  • Date passate