Il favoloso Il

  • sab, 25. febbraio 2023
  • 00:00
  • [K2], Casa della Musica di Innsbruck
"Una raccolta sorprendentemente colorata di storie messe insieme a caso da tutto il mondo (non cantate, ma in rima)" è il sottotitolo dell'opera, che in realtà non promette molto. Sergej Gößner inizia la sua storia all'inizio di tutte le storie, cioè all'inizio degli inizi: "In principio era la parola. E prima di essa, forse qualcosa di simile a un pensiero" E mette in moto qualcosa: un vecchio carro da circo in legno. Da esso emerge stridente, misterioso e terribilmente impressionante: il favoloso Die. Per il pubblico è l'inizio di un viaggio in un mondo che brilla tra la fiaba e il luna park, un hommage to di narrazione, un hommage di essere così e di essere diversi. Essere diversi? No, non è permesso, secondo il Verein für Maß und Norm. In realtà sospetta che l'uomo più forte del mondo guardi qualcosa di femminile in televisione. Telenovelas? Sarebbe impensabile se sapessero dei suoi desideri segreti: Parigi, la Settimana della Moda e i cori gospel! Ma non è facile spiegare come tutto questo sia collegato all'alimentazione delle anatre F Punkt Meyer-Schmitt, alla composta di rutti di Köttelspeier e al trespolo di Kim. Tuttavia, gli attori di drei, che si dividono tutti i ruoli e lo fanno con un ritmo notevole, ci riescono con facilità, perché: "Se pensi sempre e solo a quello che dicono o pensano gli altri, allora tanto vale non divertirsi!" BEN: Qualcosa come i cavalli, i brillantini, Lilli Fee.DIE: È un tale cliché.BEN: Ragazze vere come queste.DIE: Ci sono anche ragazze finte? - BEN E IL FAVOLOSO DIE
  • Prossime date
  • Date passate