• ven, 7. aprile 2023
  • 11:00
  • San Sigmund, chiesa parrocchiale

Tomba di Pasqua

Il Sepolcro di Pasqua dipinto da Anton Haller nel 1837 nella chiesa parrocchiale di San Sigismondo a Sellrain è una particolarità tra i Santi Sepolcri del Tirolo. Al posto degli archi di fondo sfalsati che erano ancora comuni nella prima metà del XIX secolo, il Santo Sepolcro di San Sigmund è concepito come un altare della Passione con le porte della navata sacrificale rivolte verso l'altare. Un sepolcro pasquale di simile concezione è ancora visibile a Sand in Taufers, oggi collocato davanti all'altare laterale. In qualità di sacrestano di Sellrain, Anton Haller realizzò il Sepolcro pasquale, come testimonia la firma sul retro del pannello laterale destro: "Anton Haller/Messner in Sellrain/gemahlen im Jahr/1837". Con la sua narrazione pittorica della Passione, il Sepolcro pasquale di San Sigismondo, che si rifà allo stile del classicismo, occupa una posizione particolare tra le tombe sacre del Tirolo. L'artista, che finora poteva essere identificato solo dalla firma sul Sepolcro pasquale, mostra uno stile pittorico del tutto indipendente con le sue opere compositivamente e cromaticamente equilibrate, che si basano su un atteggiamento profondamente religioso. Le somiglianze con la Via Crucis della chiesa parrocchiale di San Sigmund suggeriscono l'esistenza di altre opere del sacrestano pittore. La visita è possibile dopo la funzione religiosa.