• sab, 8. luglio 2023
  • 11:00
  • Innsbruck, TAXISPALAIS

la conoscenza

Diamo un'occhiata alla grammatica tedesca con i suoi drei articoli, singolari e plurali: "das Wissen", dice, in realtà e secondo Duden possibile solo al singolare, indicando un canone neutro. Un canone che distingue tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Qualcosa che deve essere imparato, magari anche a memoria, e che può essere ripetuto quando viene richiesto. Le persone con affiliazioni multiple, desideri e orizzonti plurali di esperienza sanno molto di più; incarnano e vivono la conoscenza di situazioni e contesti diversi. Possono sentire più cose allo stesso tempo e hanno (dovuto) sperimentare continuamente quanto la conoscenza sia legata al luogo e al contesto. È la loro esperienza vissuta che alla domanda su cosa sia giusto o sbagliato non si può rispondere allo stesso modo ovunque, con ogni persona e in ogni momento. La conoscenza si manifesta fisicamente. Sono inscritte, a volte concilianti, a volte antagoniste, ma sempre presenti.
dopo Gurbette Kalmak / Bleiben in der Fremde, die Wissen è la seconda parte della trilogia TAXISPALAIS sulle questioni della convivenza e su come pensare e praticare in modo più adeguato i discorsi sulle appartenenze multiple in Europa occidentale, ed è realizzata da artisti che lavorano con questa conoscenza e la condividono attraverso la loro arte.
Nooshin Askari, Hiwa K, Michelle & Noel Keserwany, Elif Saydam, Vina Yun con Moshtari Hilal
A cura di Setareh Shahbazi & Nina Tabassomi
  • Prossime date
  • Date passate